È opinione consolidata che ogni azienda operante nel mercato globalizzato necessiti di trasposizione linguistica dei contenuti. Una traduzione di qualità è un valore aggiunto imprescindibile per ogni settore, dallEcommerce allInformation Technology.

Nel primo trimestre 2021 Amazon ha ottenuto ricavi per 108,5 miliardi di dollari (+4 miliardi rispetto alle previsioni) soprattutto grazie alla cura dei servizi di localizzazione linguistica, che ha generato una crescita importante del mercato asiatico.

I contenuti ben localizzati rappresentano il reale biglietto da visita della tua Azienda e sono determinanti per attrarre nuovi clienti.

A tal proposito alcune aziende utilizzano risorse interne, altre invece si affidano alle società di traduzioni.

Ma come effettuare una scelta ponderata?

 

Traduttore interno o società di traduzioni?

 

La risposta è… DIPENDE 🙂

Per capirlo bisogna conoscere le esigenze e le finalità del servizio, ponendosi 3 domande:

– Ho tempi stretti e alti volumi di traduzione?
– In quante lingue devo localizzare i miei contenuti?
– La qualità delle traduzioni è determinante nel mio settore?

È importante aver chiara la differenza fra cosa può offrirti un traduttore interno e cosa invece può offrirti una società di traduzioni e, sulla base delle risposte alle tre domande, valutare il da farsi.


Traduttore interno

Di seguito l’elenco delle caratteristiche principali di un traduttore interno all’azienda:

  • Raramente è un madrelingua nella lingua di arrivo, più spesso è un dipendente che conosce la lingua straniera a vari livelli
  • Può tradurre fino a un massimo di 2000 parole nuove al giorno
  • Non utilizza tool specifici (CAT) che velocizzano il lavoro evitando la ritraduzione di parole/frasi identiche e garantiscono uniformità terminologica
  • Traduce in media una sola combinazione linguistica (es.: da italiano a inglese)
  • Non è un grafico né un informatico, quindi può aver bisogno del supporto di altre figure professionali in fase di sistemazione del layout del documento ecc.
  • Non applica processi rigorosi di controllo qualità (revisione, post editing, check terminologico ecc.)
  • In caso di imprevisti o urgenze difficilmente può essere sostituito

Il traduttore interno rappresenta dunque un’opzione accettabile se le risposte alle domande fatte in precedenza sono le seguenti:

– Ho tempi stretti e alti volumi di traduzione? NO
– In quante lingue devo localizzare i miei contenuti? 1 o 2
– La qualità delle traduzioni è determinante nel mio settore? NO

Se si decide invece di utilizzare una risorsa già presente in azienda (ad esempio un commerciale per l’estero) bisogna considerare che egli dedicherà parte del suo tempo lavorativo alla traduzione, e valutare tale decisione in termini di costi-benefici per l’impresa.


Freelance/traduttore interno o società di traduzioni?

Vediamo ora cosa offre una società di traduzione:

  • Traduttori certificati madrelingua con anni di esperienza dimostrabile nel settore
  • Non ci sono limiti alla capacità traduttiva giornaliera: 10.000 parole nuove al giorno e oltre non rappresentano un problema, società strutturate possono gestire interi team di traduttori professionisti per ciascuna combinazione linguistica
  • Investe costantemente in tecnologia: utilizza tool specifici che garantiscono rapidità di esecuzione, coerenza terminologica e riduzione dei costi
  • Traduce fino a 100 lingue e migliaia di combinazioni linguistiche
  • Dispone di uno staff completo al suo interno: revisori, grafici, responsabili della produzione, informatici, ingegneri, quality manager
  • Applica severi controlli di qualità sui contenuti tradotti in ottemperanza alle disposizioni ISO 9001 e 17100
  • Può sostituire un traduttore senza compromettere i tempi di consegna e la qualità del lavoro
  • E in grado di gestire progetti complessi, grazie a un Project Manager dedicato sempre a tua disposizione
  • Prevede un Customer care continuo a tutti i livelli
  • Fornisce un’ampia gamma di soluzioni customizzate e servizi integrati

Inoltre devi sapere che i traduttori professionisti, ovvero gli esperti madrelingua che si dedicano a tempo pieno a questa attività, lavorano prevalentemente per le società di traduzioni, il 90% di essi in modalità freelance, ovvero in remoto dal proprio domicilio o studio nel paese di residenza, il restante 10% all’interno degli uffici delle stesse società traduzioni.

Le società di traduzioni hanno un canale diretto e privilegiato con i professionisti della traduzione, distribuiscono il lavoro di traduzione alle risorse migliori, garantendo rispetto dei tempi di consegna, qualità controllata e contenimento dei budget.

Conviene quindi rivolgersi a una società di traduzioni se le risposte alle 3 domande sono le seguenti:

– Ho tempi stretti e alti volumi di traduzione?
– In quante lingue devo localizzare i miei contenuti? NUMEROSE
– La qualità delle traduzioni è determinante nel mio settore? SÌ, PUÒ FARE LA DIFFERENZA


Entrambe le opzioni sono valide, la scelta dipenderà dagli obiettivi aziendali e dalla complessità del progetto di localizzazione linguistica.

Spero di aver sciolto i tuoi dubbi. Se hai ulteriori domande non esitare a contattarci, saremo felici di rispondere.

 

Lavori nel settore dell’iGaming? Visita il sito 1stoptranslations.com. E’ una società Qontent Group

    RICHIESTA PREVENTIVO

    Ti risponderemo al più presto con un preventivo dettagliato.


    Il tuo progetto

    Il tuo settore di attività*

    Data di Consegna richiesta

    Per ricevere un preventivo dettagliato, carica i tuoi documenti e le relative istruzioni.

    Trascinare i file

    Le mie istruzioni

    Le tue informazioni di contatto

    Azienda*

    Cognome*

    E-Mail*

    Telefono*